Bratapfel… la mela al forno golosissima!

Cara Germania… questa terra non eccelle per la sua cucina, anzi. In confronto all’Italia, poi, non può che impallidire! Però anche l’arte culinaria teutonica offre delle perle non da poco! Piano piano le sto scoprendo e cerco di farle conoscere anche a voi tramite il blog.

Bratapfel9Questa volta tocca a… der Bratapfel! Letteralmente “mela arrosto”, è una all’apparenza semplice mela cotta al forno che nasconde però un ripieno eccezionale: tra gli ingredienti marzapane, uvetta, mandorle e cannella, servita con una salsa alla vaniglia… e non aggiungo altro!

Questa ricetta è legata a doppio filo al Natale. C’è addirittura una filastrocca natalizia che celebra il Bratapfel, che inizia così:

“Kinder, kommt und ratet,
was im Ofen bratet!…”
Bambini, accorrete e indovinate un po’
cosa nel forno vi cuocerò!…
Che bello immaginare una casa in campagna, la neve fuori, il camino acceso, i bambini che curiosi sbirciano sotto la finestrella del loro calendario dell’Avvento e intanto le mele che cuociono in forno e invadono la cucina di profumo e calore…
Ok, lo so che è ancora un po’ presto per pensare al Natale, ma che ci posso fare? Lo confesso, il 30 agosto io ho ordinato degli stampini per biscotti a tema natalizio. Sono riuscita per ora a evitare di usarli ma non so quanto resisterò ancora! 🙂
Passiamo però alla ricetta, perché se pure in Germania si mangia nel periodo natalizio, a noi che ci frega, sono talmente buone – garantisco io! – che alla prima serata di freddo e pioggia autunnale vi consiglio di provarle! Tanto i tedeschi non lo verranno a sapere… 🙂
Bratapfel ripiene con salsa alla vaniglia
Bratapfel6_txtIngredienti
Per due mele ripiene
  • 2 mele (di qualità piuttosto acidula, tipo renetta)*.
  • 50 gr marzapane
  • 1 manciata di uvette
  • 1 cucchiaio di mandorle tritate
  • 2 cucchiaini di cannella (o anche di più, molta di più!) + altra per spolverare
  • succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaio di rum (o fialetta di aroma al rum)
Per la salsa alla vaniglia
    • 250 ml latte
    • 1 stecca di vaniglia
    • 1 cucchiaio di zucchero
    • 1 pizzico di sale
    • 1/2 cucchiaio di fecola o maizena
    • 1 tuorlo d’uovo

*Qui in Germania per le preparazioni in cui le mele vengono cotte si usa molto la varietà Boskoop, non so però quanto sia diffusa in Italia. Io per questa ricetta ho usato, per l’appunto, delle mele Boskoop.

Preparazione

Preriscaldare il forno a 200°. Mettere le uvette a macerare nel rum per qualche minuto – se avete tempo anche di più.

Lavare le mele, tagliare la calotta superiore e con un levatorsoli (o anche con un semplice coltello, facendo attenzione) togliere il torsolo, scavando la mela senza arrivare al fondo e senza bucarla. La cavità ottenuta dovrà essere piuttosto larga, circa 2/3 cm (più è ampia, più ripieno ci entra!). Cospargere la parte superiore della mela con del succo di limone per non farla annerire. Preparare ora il ripieno: tagliare il marzapane a piccoli pezzi, metterlo in una ciotolina e aggiungere le mandorle tritate, la cannella e le uvette leggermente strizzate, che però siano ancora umide di rum. Formare un composto omogeneo e solido e ricavarne due cilindretti, che poi andranno inseriti nelle mele. Dopo aver farcito le mele spolveratele con altra cannella e ricopritele con la calotta che avevate precedentemente tagliato. Se volete, anche sulla calotta una spolverata di cannella ci sta benissimo!Mettere le mele in una pirofila ricoperta di carta forno (oppure, se non volete usare carta forno, bagnate il fondo della pirofila con poco succo di mela e succo di limone). Infornare e dimenticarsi delle mele per almeno mezz’ora (se vi piacciono croccantine dopo mezz’ora potrebbero essere già pronte, se come me le volete più morbide, cedevoli al cucchiaino dovrete aspettare un po’ di più, circa 45 minuti).

Passiamo alla crema alla vaniglia di accompagnamento:Bratapfel14

Tagliare a metà la stecca di vaniglia e con un coltello raschiarne i semini. Metterli in un pentolino insieme a 200 ml di latte, zucchero, stecca di vaniglia e sale. Mettere a cuocere a fuoco basso e far sobbollire per pochi minuti. Togliere dal fuoco e far intiepdire per 10 minuti.

Dopo il tempo di riposo eliminare dal latte la stecca di vaniglia. In una ciotolina mescolare il tuorlo, i restanti 50 ml di latte e la fecola/maizena. Aggiungere questo liquido al composto di latte e vaniglia, rimettere su fuoco dolce e mescolare continuamente, portando a ebollizione e facendo cuocere per qualche minuto fino a raggiungere la densità desiderata.

Far raffreddare la salsa.

Bratapfel16

Quando le mele saranno cotte, sfornarle, farle intiepidire e servirle su una base di salsa alla vaniglia.  Potete scegliere se servirle sbucciate o mangiarle con la buccia.

Il profumo emanato da queste mele è semplicemente meraviglioso… Bratapfel22

Con questa ricetta partecipo al contest “Cannella mon Amour” di Blueberry Muffin Bakery

contestcinnamonmonamour

Annunci

19 thoughts on “Bratapfel… la mela al forno golosissima!

  1. ciao
    ma che meraviglia! anche io sto già pensando al natale e ai pomeriggi passati in casa con i profumi che escono dal forno!!! è troppo bello il periodo natalizio, pigro ma allegro, rilassante ma godurioso! le tue mele sono proprio adatte…

  2. Anche io quando ho vissuto in Germania ne facevo una scorpacciata! Anche di quelle “vestite” con pasta sfoglia. Poi dobbiamo ammetterlo che i tedeschi con le mele ci sanno proprio fare! E ti capisco che hai già voglia di Natale!queste giornate uggiose la fanno venire anche a me!! E lì si respira poi una magia tutta particolare sotto questa festa! Ma per il momento dobbiamo attendere ancora un pò!
    Grazie per la ricetta, mi hai fatto venire voglia di bratapfel, la farò appena posso!

    • Aggiornamento! Una mia amica tedesca (di Francoforte) mi ha detto che loro le mele al forno le fanno in una maniera ancora diversa… ovviamente proverò di persona e vi farò conoscere l’altra variante 😉 Chissà la tua amica Nicole come le prepara! 🙂

  3. faccio spesso le mele ripiene al forno e ad una sola non resisto (in realtà mi piacciono anche quelle semplici dell’ospedale)…non sapevo mica la ricetta fosse tedesca!
    evito solo il marzapane perché non mi piace…ma per il resto tantissima uvetta e cannella

    un abbraccio
    Silvia

    • Beh diciamo che in Germania le mele al forno sono molto amate e di ricette ce ne sono di tutti i tipi. Poi come tanti altri piatti, sono presenti in diverse cucine nazionali… L’importante non è da dove viene la ricetta, ma quanto è buona!
      Grazie e un abbraccio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...