Crocchette di spinaci riso e feta, o dell’invidia dei miei colleghi

Vi presento oggi un altro dei piattini che mi valgono l’invidia e l’ammirazione dei colleghi, che ogni giorno in pausa pranzo aspettano con il fiato sospeso di vedere cosa nasconde il mio tupperware :).

Eh sì, perché per loro è strano vedere qualcuno – nel caso specifico, io – che ogni giorno si prende il tempo di cucinare qualcosa da portare in ufficio, invece di ordinare un piatto dal cinese da asporto, un’insalata di bulgur o un panino stra-farcito e colante di salse dal panettiere.

Per i tedeschi il mangiare è qualcosa di pratico e che non deve richiedere troppo tempo. La cena spesso consiste semplicemente in qualche fetta di pane spalmata di burro e mille altri formaggi e salsine varie (nei negozi la varietà di Brotaufstriche, letteralmente “cose che si spalmano sul pane”, è imbarazzante), con gli immancabili cetrioli e, se va bene, qualche affettato.

Anche io a volte cedo al fascino della pigrizia e la sera mi rifiuto di stare ai fornelli per due ore preparando la cena e il pranzo del giorno dopo, e in ufficio ordino semplicemente un piatto di spaghetti cinesi – che per inciso nel ristorante cinese vicino all’ufficio sono da urlo.

Oppure, più semplicemente, mi preparo per cena qualcosa di buono e sfizioso in dosi abbondanti, che poi mangerò anche il giorno dopo in ufficio. Non c’è rischio di annoiarsi se il piatto è goloso, come queste crocchette sperimentate per la prima volta l’altro giorno e già entrate di diritto nella lista di ricette preferite e da rifare al più presto.

Ovviamente in ufficio ho portato delle crocchette in più, per permettere l’ormai classico giro di assaggi al tavolo del pranzo… I miei colleghi sono felici, io ricevo tanti complimenti. It’s win-win! 🙂

Crocchette spinaci5La ricetta di queste crocchette l’ho presa da un libro di cucina della mia coinquilina tedesca: “Il grande libro della cucina vegetariana”. Ci sono tantissime buone idee e penso che prenderò altri spunti qua e là!

Ovviamente ho rielaborato la ricetta a mio gusto e in base agli ingredienti che avevo in frigo. Non sia mai che io segua una ricetta diligentemente dall’inizio alla fine e senza cambiare una virgola! 🙂

Trovo che queste crocchette siano deliziose. Ci vuole un po’ di tempo per farle (per la cottura del riso, degli spinaci, per il tempo in cui devono riposare in frigo per rassodarsi prima di essere impanate e cotte), però basta farle in dosi abbondanti e si possono tranquillamente mangiare il giorno dopo: sono buonissime anche fredde! La salsa di yogurt dà quel tocco di freschezza in più che ben contrasta con l’impanatura, e mi ricorda l’estate, ormai irrimediabilmente passata… Ma non mi lamento: sono sicura che anche l’autunno mi darà tante soddisfazioni!

Crocchette vegetariane di spinaci, riso e feta con salsa allo yogurt, cipollotto e zenzero

Crocchette spinaci2_txt + cornice

Ingredienti

Per circa 15-20 crocchette:

  • 100 gr riso tondo
  • 80 gr feta
  • 120 gr spinaci surgelati
  • 1 uovo per l’impasto + 1 uovo per l’impanatura
  • 30 gr parmigiano grattugiato
  • 60 gr pangrattato per l’impasto + 100 gr per l’impanatura
  • mezzo cipollotto
  • zenzero fresco grattugiato a piacere
  • pepe macinato fresco e sale a piacere
  • olio per friggere

Per la salsa allo yogurt

  • 200 gr yogurt bianco
  • 1 cipollotto
  • mezzo spicchio d’aglio
  • zenzero fresco grattugiato a piacere
  • pepe macinato fresco e sale a piacere

Preparazione

Per prima cosa bollire il riso come d’abitudine, lasciandolo un poco al dente. Cuocere anche gli spinaci in padella con poca acqua. Quando il riso e gli spinaci sono cotti, trasferirli in una ciotola e aggiungere la feta tagliata a pezzettini, il formaggio grattugiato, il cipollotto tritato, lo zenzero grattugiato, l’uovo e tanto pangrattato quanto serve per ottenere un composto morbido ma abbastanza sodo da poter formare delle crocchette (a me ne sono serviti circa 60 gr; ovviamente per un sapore ancora più deciso potete sostituire parte del pangrattato con altro formaggio grattugiato). Salare e pepare. Con le mani inumidite (altrimenti vi ritroverete pezzetti di spinaci e grumi di riso fino alle ascelle) formare delle crocchette. Trasferirle su una teglia ricoperta di cartaforno e mettere in frigo a rassodare per mezz’ora.

Crocchette spinaci9Prepariamo intanto la salsa allo yogurt: mescolare semplicemente in una terrina yogurt, cipollotto tritato, l’aglio tritato finemente, zenzero, pepe e sale. Se volete potete aggiungere anche un filo d’olio.

Mettere in frigo per far insaporire bene.

Passata la mezz’ora di riposo delle crocchette, tirarle fuori. Mettere in un piatto fondo l’uovo sbattuto e su un foglio di alluminio il pangrattato. Impanare le crocchette, pasandole prima nell’uovo e poi nel pangrattato.

Mettere abbondante olio a scaldare in una padella.

Quando l’olio è abbastanza caldo, friggere 3-4 crocchette alla volta, facendole diventare belle dorate.

Trasferirle poi su carta assorbente. Crocchette spinaci12

Servirle accompagnate dalla salsa allo yogurt. Io non ho resistito e le ho pucciate direttamente nella salsa… che goduria!

Ve le consiglio, perfette per una cena diversa e informale, buonissime da portare in ufficio per pranzo e fare, come me, l’invidia dei colleghi! 🙂

 

 

 

 

 

Annunci

2 thoughts on “Crocchette di spinaci riso e feta, o dell’invidia dei miei colleghi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...