L’autunno nel piatto – Ravioli di zucca e patate

Cosa preparate oggi a pranzo? Il pranzo della domenica, si sa, è un’occasione speciale per riunirsi con la famiglia e gustare insieme qualcosa di più elaborato. Poi, con l’avanzare dell’autunno, la voglia di riunirsi intorno a un piatto fumante aumenta. Io ho già cominciato a bere the speziati a non finire, ho comprato da quasi un mese gli stampini per biscotti natalizi e non vedo l’ora di invitare gli amici a casa per una tazza di cioccolata calda densa come dico io – insomma, sono pronta per il freddo!

Vi lascio la ricetta dei ravioli che ho preparato domenica scorsa per una cenetta con la mia amica Eleonora. Magari fate in tempo a farli per il pranzo di oggi! 🙂

Ravioli di zucca e patate, conditi con zucchine, funghi e salsiccia

Ravioli 2

Ingredienti (per 4 persone)

Per la pasta

  • 400 gr circa farina
  • 4 uova
  • circa 5 gr sale

Per il ripieno dei ravioli

  • 300 gr zucca sbucciata e pulita
  • 300 gr patate
  • 40 gr parmigiano
  • 1/2 cipolla
  • sale, pepe, noce moscata q.b.
  • facoltativo: circa 500 ml di brodo vegetale per cuocere la zucca

Per il condimento

  • 1 zucchina
  • 2 salsicce
  • 250 gr funghi champignon
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 carota
  • 1/2 cipolla
  • prezzemolo
  • sale, olio, pepe

Preparazione

Cominciamo preparando il ripieno dei ravioli: mettere a bollire le patate lavate con la buccia. In una padella mettere a soffriggere un po’ di cipolla a dadini con dell’olio d’oliva. Tagliare la zucca a tocchetti piccoli e metterla in padella, facendola rosolare leggermente. Dopo pochi minuti aggiungere poco brodo vegetale o della semplice acqua per far ammorbidire la zucca. Coprire con il coperchio, abbassare il fuoco e controllare ogni 5 minuti circa, aggiungendo gradualmente brodo o acqua man mano che la zucca assorbe il liquido e si ammorbidisce. In totale ci vorranno circa 30 minuti per bollire le patate e circa 20 per far cuocere la zucca.

Mentre zucca e patate cuociono possiamo preparare la pasta fresca.

Uova e farinaSu un piano di lavoro versare la farina a fontana, aggiungere il sale e rompere nell’incavo Pasta frescadella fontana le uova. Sbattere le uova con la forchetta e cominciare gradatamente ad aggiungere alle uova nel centro della fontana un po’ di farina dai bordi interni della fontana.

Continuare a mescolare uova e farina con la forchetta, e quando l’impasto “centrale” sta diventando più sodo e non rischia di colare via da ogni parte 🙂 abbandonare la forchetta e cominciare a impastare con le mani, raccogliendo la farina. Tenete sempre a portata di mano il pacco di farina, vi sarà utile se avete le mani ricoperte di pasta umidiccia o se l’impasto è troppo morbido e si attacca al piano di lavoro.

Il risultato, dopo circa 10 minuti di impasto ed esercizio per tutti i muscoli delle braccia (anche di quelli che non sapevate di avere!), sarà un panetto di pasta morbido ed elastico, non appiccicoso.

Lasciatelo riposare per qualche minuto (idealmente mezz’ora) ricoperto di un panno leggermente umido.

Torniamo alle nostre care verdurine che intanto saranno cotte: quando zucca e patate sono morbide e pronte, toglierle dal fuoco. Pelare le patate, schiacciarle grossolanamente e metterle in una ciotola. Aggiungere anche la zucca che ormai è morbidissima, una sorta di purea. Potete decidere di frullare il composto se volete un ripieno morbido, senza grumi. A me non dispiace sentire qua e là un pezzetto di patata o di zucca, quindi non ho usato il mixer. Aggiungere alle verdure il parmigiano grattugiato, il sale, pepe e noce moscata grattugiata a piacere (a me la noce moscata piace molto e trovo si abbini benissimo con la zucca e le patate, quindi ho abbondato!). Lasciar riposare il ripieno in modo che i sapori si amalgamino per bene.

MattarelliRiprendere la nostra pasta: per continuare l’allenamento muscolare, armarsi di mattarello e cominciare a stendere la pasta. La sfoglia dovrà essere piuttosto sottile (circa 2 mm, ma non ci giurerei) perché poi il raviolo sarà composto da due strati di pasta, e inoltre in cottura la sfoglia si gonfierà un po’.

Dividere la sfoglia in due metà. Sulla prima sfoglia versare delle piccole cucchiaiate di ripieno a intervalli regolari – più il mucchietto di ripieno sarà abbondante, più i ravioli verranno grandi, più spazio bisognerà lasciare tra un mucchietto e l’altro. Ricoprire con la seconda sfoglia, pressando bene la pasta tra un mucchietto di ripieno e l’altro. Ritagliare i ravioli con la forma che volete (io li ho fatti quadrati) e sigillate bene i bordi (io ho schiacciato i bordi con la forchetta, così è venuta fuori anche una decorazione carina).

Reimpastate gli scarti di sfoglia che qua non si butta via niente, e ricominciate da capo :).

RavioliQuando i ravioli saranno pronti, lasciarli riposare coperti da un panno mentre mettiamo a bollire abbondante acqua per cuocerli e cominciamo a preparare il condimento.

Mettere a scaldare in una padella l’olio e fare un soffritto leggero di cipolla, carota e uno spicchio d’aglio. Aggiungere le salsicce senza pelle, spezzettate. Tagliare la zucchina a fettine sottili e aggiungerle in padella. Se nesessario aggiungere poca acqua e coprire con il coperchio. Tagliare anche i funghi e versarli in padella. Far cuocere a fuoco vivace per circa 15 minuti.

Ravioli 3Intanto l’acqua sarà arrivata a bollore: versateci i ravioli e fate bollire. Quando i ravioli cominceranno ad affiorare in superficie (dopo circa 4-5 minuti) assaggiateli. Se sono cotti e pronti, scolateli e versateli nella padella con il condimento ormai cotto.

Aggiungete poco olio e saltate per un minuto i ravioli in padella con il condimento.

Dopo tanta fatica e tanto tempo (vi consiglio di armarvi di pazienza e, possibilmente, di un’aiutante!) potrete godervi questi favolosi ravioli con un morbido ripieno di zucca e patate.

Ravioli 4

Quando il giorno dopo ho portato gli avanzi in ufficio, i miei colleghi tedeschi hanno strabuzzato gli occhi! Ovviamente il giro di assaggi è stato più che gradito!

Consiglio: se dovesse avanzarvi del ripieno (a me è successo, infatti in questa ricetta ho ridotto un po’ la quantità di zucca e patate) non preoccupatevi: potrete allungarlo con poco latte e/o burro e usarlo come puré, oppure aggiungere del brodo begetale, frullare e gustare questa veloce zuppa autunnale!

Annunci

6 thoughts on “L’autunno nel piatto – Ravioli di zucca e patate

    • Grazie! Modestamente, erano ottimi! Ho anche congelato alcuni ravioli e un po’ di condimento a parte, e quando li ho cotti l’altro ieri erano quasi come appena fatti. E la giornata in ufficio prosegue più lieta… 🙂 E’ una faticaccia farli, ma poi il risultato ripaga di tutti gli sforzi! E poi farli con un’amica, passando una serata a cucinare e chiaccherare… non c’è modo migliore di trascorrere una giornata autunnale!

  1. Valentina ha già l’acquolina in bocca. Aspettiamo la zucca della zia Lidia e poi faremo questa “specialità”. Un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...