Torta di Franca al cioccolato e mandorle

Concludiamo la luuunga serie di post sulle ricette preparate per il compleanno del mio ragazzo (ma che viziato! ;-)) con una delle mie torte preferite.

Questa torta, anche se è entrata di recente nelle nostre vite, è già un classico di famiglia! Tra noi la chiamiamo “torta Il Piacere di Franca” in onore alla sua creatrice, la mia quasi-suocera Franca. E la prima parte del nome è dovuta al fatto che:

1) sul mercato qualche tempo fa, soprattutto nel periodo di Natale, era in vendita – perlomeno in Abruzzo – un dolce chiamato “Il Piacere” con un ripieno di mandorle, nocciole e cioccolato e spolverato di zucchero a velo, e la torta di Franca ce lo ricordava un po’; ma soprattutto al fatto che

2) è un vero piacere mangiarla! È una di quelle torte buone, genuine, che sanno di casa e di cose fatte con calma e con amore! Si tratta di una torta ripiena di mandorle tritate e cioccolato fondente sciolto. La farcitura interna è molto abbondante, come vedete dalla foto, morbida e aromatica grazie all’aggiunta di un po’ di cannella.

Vi posto la ricetta, ringraziando Franca per averla condivisa con me!

Torta “Il Piacere” di Franca

DSC_0099

Ingredienti

Nelle dosi troverete “2 uova e mezzo” per l’impasto e “1 uovo e mezzo” per il ripieno… diciamo che queste sono le dosi ideali sperimentate da me e Franca! 🙂 Poi in realtà potete benissimo mettere solo 2 uova nella pasta e vedere se si amalgama bene o se è necessario quel mezzo uovo in più; idem per la farcitura della torta.

Per l’impasto:

  • 300 gr farina (più un po’)
  • 120 gr zucchero
  • 1 bicchiere piccolo (circa 100 ml) d’olio*
  • 2 uova e mezzo
  • 1 bustina lievito

Per il ripieno

  • 150 gr cioccolato fondente
  • 150 gr mandorle
  • 4 cucchiai zucchero
  • 1 uovo e mezzo
  • cannella a piacere

* Noi di solito usiamo l’olio d’oliva anche nei dolci; è vero però che abbiamo l’olio di casa, che ha un sapore più delicato rispetto a molti oli in commercio. O sarà che ormai mi sono abituata al suo sapore nei dolci… si può benissimo usare un olio di semi.

Preparazione

Cominciamo con il ripieno: far tostare le mandorle (con la buccia o senza, io preferisco con la buccia) in padella o sulla placca del forno per qualche minuto. Questo passaggio è opzionale, potete anche usare le mandorle senza tostarle, ma così ritengo che sprigionino un aroma migliore. Quando sono tostate, tritarle non troppo finemente – è bello mordere la fetta di torta e sentire la granella di mandorla croccante che contrasta con la morbidezza del dolce!

Spezzettare il cioccolato fondente e metterlo a sciogliere a bagnomaria con circa due cucchiai di acqua. Quando il cioccolato fuso si è un po’ raffreddato, unirlo alle mandorle tritate e aggiungere le uova. Aromatizzare con della cannella a piacere.

Passiamo all’impasto: mescolare le uova e lo zucchero, aggiungere l’olio e infine la farina e il lievito setacciati insieme. L’impasto deve risultare abbastanza sodo. Imburrare e infarinare una tortiera (o rivestirla di cartaforno). Dividere a metà l’impasto. Versare una metà dell’impasto nella tortiera, creando dei bordi alti per contenere il ripieno. Versare il ripieno di cioccolato e mandorle nel guscio di pasta.

Prendere l’altra metà di impasto, con cui bisogna creare un “coperchio” per la torta. Visto che l’impasto sarà troppo morbido per lavorarlo con le mani, aggiungere un po’ di farina per renderlo più sodo. Poi stenderlo con le mani o con il mattarello in modo da creare un coperchio tondo. L’altezza sarà di circa 1 cm. Per facilitarmi il compito, io metto l’impasto tra due fogli di pellicola trasparente leggermente unta con dell’olio. Poi lo “rovescio” sulla torta. Chiudere bene i bordi per evitare che il ripieno fuoriesca (il che non sarebbe niente di grave, ma già che ci siamo facciamo una cosa fatta per bene :-)).

Mettere in forno già caldo a cuocere a 180° per circa 35 minuti, sempre facendo la prova stecchino già dopo i 30 minuti se vedete che si sta colorando molto.

Quando è cotta, lasciarla raffreddare e spolverare con abbondante zucchero a velo.

Si potrebbero sostituire le mandorle con delle nocciole, immagino la torta sia ugualmente buonissima. Ma io resto affezionata a questa versione della mia cara suocerina!

Sentirete che profumino emana questa torta già da quando è in forno! Però attenzione ad assaggiarla ancora calda, il ripieno di cioccolato e mandorle potrebbe avere una temperatura che si avvicina a quella del nucleo terrestre…

Annunci

5 thoughts on “Torta di Franca al cioccolato e mandorle

    • Pure io, pensa un po’!
      Eri tu che mi avevi chiesto come cuocere il grano tempo fa e io ti avevo detto di provare con i ceci? Ho provato l’altro giorno, sono venuti buonissimi! Nei prossimi giorni pubblico la ricetta. Dedicata a te! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...